Insegnante di sostegno: Illecita instaurazione del rapporto di lavoro e danno erariale

Insegnante di sostegno: Illecita instaurazione del rapporto di lavoro e danno erariale

La falsa attestazione di un titolo di specializzazione da parte dell’insegnante di sostegno psicofisico non può essere ritenuta alla stregua di un vizio meramente formale, o di ristretta legalità, che ha interessato la fase di instaurazione del rapporto contrattuale poiché essa, invece, rende illecita la causa del contratto di lavoro sottoscritto in assenza dei requisiti per contrarietà a norme imperative.

La carenza dei requisiti per l’accesso alle funzioni di docente connota come indebito l’integrale esborso stipendiale corrisposto dal datore di lavoro pubblico, fonte di responsabilità erariale per il docente, non trovando applicazione al caso di specie la disciplina dell’art.2126, c.c., in ragione dell’illecito agganciato al contrasto con norme fondamentali e generali o con principi basilari pubblicistici dell’ordinamento.

Diversamente, ove si ritenesse di applicare l’art. 2126, cod. civ., si determinerebbe, invece, il riconoscimento di una tutela in favore di chi, intenzionalmente, ha violato le norme dell’ordinamento preposte all’instaurazione di un valido rapporto di lavoro per trarne un vantaggio ingiusto.

ProfessioneDocente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.